Serpentone

Lunedì 29 ottobre ultima possibilità di iscrizione al XV CORSO per Aspiranti Volontari di Protezione Civile, in concomintanza con la lezione prevista - disponibile il Modulo Online per l'iscrizione

lunedì 6 marzo 2017

MALTEMPO - AVVISO EMANATO IL 6 MARZO 2017 DAL DIPARTIMENTO DI PROTEZIONE CIVILE

fonte: Dipartimento della Protezione Civile


Maltempo: temporali sulle regioni tirreniche e venti forti

6 marzo 2017
Come annunciato nella giornata di ieri, un’intensa perturbazione di origine atlantica sta causando un generale rafforzamento dei venti con precipitazioni, anche a carattere temporalesco, dapprima sulle regioni tirreniche. Domani si prevede un’ulteriore intensificazione della ventilazione dai quadranti settentrionali e precipitazioni al centro-sud, con nevicate sulle regioni centrali appenniniche.

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le Regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse che integra ed estende il precedente. 

L’avviso prevede dalla serata di oggi, lunedì 6 marzo, precipitazioni da sparse a diffuse, sulla Campania, in estensione dalla notte a Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, oltre che su Calabria e Sicilia dove, specie sui settori tirrenici, sono attesi anche temporali. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.
Dalla serata di oggi si prevedono venti forti settentrionali, con raffiche di burrasca, su Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, in estensione dalla mattinata di domani a Emilia-Romagna, Marche, Toscana, Umbria e, dalla sera a Lazio, Abruzzo, Molise, Puglia e Basilicata. Saranno possibili mareggiate lungo le coste esposte
Dalle prime ore di domani, martedì 7 marzo, l’avviso prevede venti forti occidentali, con raffiche di burrasca, sulla Sicilia, in estensione dalla mattinata alla Calabria, specie sui settori occidentali, venti che dalla tarda serata ruoteranno verso i quadranti settentrionali causando mareggiate lungo le coste esposte.
Infine, dalle prime ore di domani, sopra gli 800-1000 metri, si prevedono nevicate su Marche, Abruzzo, Molise e settori orientali di Umbria e Lazio, con apporti al suolo moderati, localmente abbondanti su Marche e Abruzzo.

Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per domani allerta arancione su parte di Marche e Abruzzo mentre è stata valutata allerta gialla sui restanti settori di Marche e Abruzzo, sulla Campania, su parte di Lazio, sull'Umbria, sul Molise, su parte della Basilicata, su parte della Puglia, sul versante tirrenico della Calabria e sul versante nord occidentale della Sicilia.

Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull’Italia è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all’evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (www.protezionecivile.gov.it), insieme alle norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo. Le informazioni sui livelli di allerta regionali, sulle criticità specifiche che potrebbero riguardare i singoli territori e sulle azioni di prevenzione adottate sono gestite dalle strutture territoriali di protezione civile, in contatto con le quali il Dipartimento seguirà l’evolversi della situazione.