Serpentone

CORONAVIRUS - in caso di dubbi sul tuo stato di salute, non recarti al Pronto Soccorso, consulta prima il tuo Medico Curante o la Guardia Medica 0861 440 620, in alternativa chiama uno di questi numeri: _____ Asl di Teramo 800 090 147 _____ Asl Regione Abruzzo 800 595 459 _____ Emergenza 112 _____ Ministero della Salute 1500

giovedì 19 novembre 2020

MALTEMPO - AVVISO DI CRITICITA' n. 3 DEL 19/11/2020 EMANATO DAL CENTRO FUNZIONALE REGIONE ABRUZZO

 


RIPRODUZIONE DELL'AVVISO EMANATO
(clicca per aprire il documento integrale presente sul sito)


Oggetto: Avviso di criticità n. 3 del 19 novembre 2020

In attuazione delle disposizioni di cui alla Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri del 27 febbraio 2004 recante "Indirizzi operativi per la gestione organizzativa e funzionale del sistema di allertamento nazionale e regionale per il rischio idrogeologico e idraulico ai fini di protezione civile" (Supplemento ordinario alla G.U. del 11.03.2004) e successive integrazioni,

DALLE 00:00 DEL 20 NOVEMBRE 2020 E SUCCESSIVE 24 H previsto:

CRITICITÀ MODERATA/ALLERTA ARANCIONE per RISCHIO IDRAULICO DIFFUSO su TUTTE LE ZONE DI ALLERTA

Si raccomanda, nelle zone interessate da criticità, di:

  • attuare servizi di monitoraggio su aree esposte a rischio di allagamenti e/o a fenomeni gravitativi, anche attraverso il presidio territoriale e a mantenere in atto le azioni previste dal Piano di Emergenza Comunale, con particolare riferimento all'informazione della popolazione potenzialmente a rischio;
  • mettere in atto le attività necessarie alla mitigazione del rischio (ad es. controllo dei sottopassi soggetti ad allagamento, verifica della pulizia delle caditoie)
  • prestare particolare attenzione a sottopassaggi pedonali e veicolari nonché ad altro manufatto tendente a rapido allagamento

La presente dichiarazione si intende implicitamente revocata, decorso il periodo di validità sopra riportato. Ci si riserva di inviare delle modifiche alla presente prescrizione in tempi anche contenuti in relazione all'evolversi degli eventi. Pertanto le autorità locali di protezione civile debbono costantemente tenersi aggiornate, sui bollettini/avvisi emessi dal Centro Funzionale d'Abruzzo, e monitorare costantemente il proprio territorio al fine di essere pronti ad affrontare le criticità.

N.B. Nello scenario del rischio idraulico è ricompreso anche quello del rischio idrogeologico. Si precisa che il Centro Funzionale d'Abruzzo è attivo solo per le valutazioni relative al rischio idrogeologico ed idraulico. Rimangono in capo al Dipartimento di Protezione Civile le valutazioni meteo e l'emissione dell'avviso di condizioni meteorologiche avverse. Le previsioni meteorologiche, in particolare le previsioni quantitative delle precipitazioni su aree ristrette, contengono un margine di incertezza non eliminabile. Derivano, infatti, da elaborazioni modellistiche esse stesse soggette ad errore che non si è in grado di individuare e segnalare. Ciò può avere evidenti ricadute sui livelli attesi di criticità idraulica e idrogeologica in una determinata area. Quanto sopra descritto si traduce in particolare, nella difficoltà di prevedere fenomeni temporaleschi violenti localizzati o di altra tipologia, come ad esempio grandinate e trombe d'aria.

MALTEMPO - AVVISO EMANATO IL 19 NOVEMBRE 2020 DAL DIPARTIMENTO DI PROTEZIONE CIVILE

 

fonte: Dipartimento della Protezione Civile 
(clicca per aprire il comunicato)

Maltempo: allerta arancione su Abruzzo, Molise, Campania e Puglia

19 novembre 2020

Venti da forte a burrasca su gran parte del Paese

 

Una saccatura di origine atlantica, con un contributo di aria fredda, si muove verso sud-est e interesserà la nostra penisola nel corso delle prossime ore, determinando un peggioramento delle condizioni meteo su gran parte del Paese, soprattutto sulle regioni centro-meridionali.
Nella giornata di domani si isolerà un minimo sul Mar Tirreno che darà luogo a diffuse precipitazioni e a una intensificazione rilevante dei venti dai quadranti settentrionali.

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino nazionale di criticità e di allerta consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it).

L’avviso prevede dal tardo pomeriggio di oggi, giovedì 19 novembre, venti da forti a burrasca, con raffiche di burrasca forte, dai quadranti settentrionali, sulla Sardegna. Previste anche forti mareggiate lungo le coste esposte.

Dalle prime ore di domani, venerdì 20 novembre, si prevedono, inoltre, venti da forti a burrasca, con raffiche di burrasca forte,  dai quadranti settentrionali, su Liguria, Emilia-Romagna, Toscana, Marche, Umbria, in estensione, dal pomeriggio, a Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia e Basilicata. Forti mareggiate lungo le coste esposte

Dal mattino di domani precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, interesseranno Umbria, Lazio, Molise, Sardegna, Campania e Puglia, in estensione, dal pomeriggio, a Basilicata e Calabria. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, locale attività elettrica e forti raffiche di vento.

Sulla base dei fenomeni previsti e in atto è stata valutata per domani, venerdì 20 novembre, allerta arancione su tutto l'Abruzzo ed il Molise, sui settori centro-settentrionali della Campania e sulle aree garganiche della Puglia; allerta gialla su Lazio, Calabria, Marche, Umbria, Basilicata, sui settori orientali della Sardegna e sulle restanti parti di Campania e Puglia.

Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull’Italia è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all’evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (www.protezionecivile.gov.it), insieme alle norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo. Le informazioni sui livelli di allerta regionali, sulle criticità specifiche che potrebbero riguardare i singoli territori e sulle azioni di prevenzione adottate sono gestite dalle strutture territoriali di protezione civile, in contatto con le quali il Dipartimento seguirà l’evolversi della situazione.

lunedì 12 ottobre 2020

AVVISO DI CIRCOLAZIONE BLOCCATA SULLA SS.16, MARTEDI' 13/10/2020, IN OCCASIONE DEL TRANSITO DEL GIRO D'ITALIA



AVVISO ALLA CITTADINANZA

INFORMIAMO tutti i cittadini che domani (MARTEDI' 13), in occasione del passaggio del Giro d'Italia 2020, scatterà il BLOCCO TOTALE DELLA CIRCOLAZIONE STRADALE SULL'INTERA SS.16, che attraversa il territorio giuliese, da Nord a Sud.

INVITIAMO ad organizzare per tempo tutte le attività da svolgere nel corso della giornata, tenendo conto che dalle ore 12:00 alle ore 15:30, NON SARA' CONSENTITA LA CIRCOLAZIONE, E NEMMENO L'ATTRAVERSAMENTO DEL TRATTO STRADALE (mare-collina e viceversa), esclusi i veicoli in servizio di emergenza.

Ciò a seguito di quanto stabilito in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica nel corso dei tavoli tecnici tenuti presso la Questura di Teramo, in occasione del transito del Giro ciclistico d’Italia E-Bike, 9^ tappa, Francavilla al Mare - Tortoreto nonchè del 103° Giro Ciclistico d’Italia, 10^ tappa, Lanciano - Tortoreto.

Quindi per motivi di sicurezza e di tutela della incolumità pubblica e privata, nella giornata di martedì 13 ottobre dalle ore12:00 alle ore 15:30, con apposita ordinanza è stata vietata la circolazione stradale ai veicoli di ogni categoria su tutto il tratto della S.S.16 (Via F.Turati e Via G.Galilei) ricadente sul territorio comunale (leggi il testo integrale dell'ordinanza cliccando QUI).

INFORMIAMO inoltre che dalle ore 06:00 alle ore 15:30 dello stesso giorno (martedì 13 ottobre 2020) è vietata anche la sosta, con sanzione accessoria della rimozione forzata sul tutto il tratto di strada interessato.




sabato 22 agosto 2020

LA PROTEZIONE CIVILE IN ITALIA


Al solo scopo di permettere la massima divulgazione dell'opera, ci permettiamo di segnalare la recente pubblicazione, sul sito istituzionale del Dipartimento di Protezione Civile, di questo importante testo di riferimento per i docenti scolastici, ma anche di approfondimento da parte dei diversi soggetti coinvolti a vario titolo, come pure della popolazione interessata.



Il volume si propone quale testo istituzionale di riferimento per impostare l’insegnamento dei temi di protezione civile nell’ambito del nuovo corso di educazione civica (Legge n. 92/2019).

Da questo testo, in funzione del livello scolastico delle proprie classi, della propria formazione, del territorio in cui operano e della sensibilità culturale di quest’ultimo, i docenti potranno attingere le informazioni utili al loro lavoro didattico in materia di protezione civile.

Inoltre, il testo intende fornire un preciso riferimento anche a quanti vorranno ulteriormente approfondire i concetti di loro specifico interesse partendo dalle informazioni istituzionali, assolutamente necessarie al fine di rendere omogenea ed efficace l’attività di supporto al Programma Formativo Nazionale in materia di protezione civile.







sabato 9 maggio 2020

LE RACCOMANDAZIONI DI INAIL E ISS PER L'UTILIZZO DEL TRASPORTO PUBBLICO



Il comitato tecnico scientifico istituito presso la Protezione Civile ha approvato il documento tecnico messo a punto da INAIL e Istituto Superiore di Sanità.


In questo filmato le raccomandazioni da seguire per l'utilizzo del trasporto pubblico collettivo terrestre, al fine di adottare le misure minime contenitive, nel contesto dell'emergenza da SARS-COV-2.