Serpentone

CORONAVIRUS - in caso di dubbi sul tuo stato di salute, non recarti al Pronto Soccorso, consulta prima il tuo Medico Curante o la Guardia Medica 0861 440 620, in alternativa chiama uno di questi numeri: _____ Asl di Teramo 800 090 147 _____ Asl Regione Abruzzo 800 595 459 _____ Emergenza 112 _____ Ministero della Salute 1500

lunedì 8 marzo 2021

SEMBRA IERI (un anno di emergenza COVID)

Domenica 8 marzo 2020

Nessun errore, la data si riferisce volutamente ad un anno fa.

Più esattamente al giorno in cui il Sindaco decise di attivare il Centro Operativo Comunale, riunendo d'urgenza le funzioni al suo interno, le Forze dell'ordine e le Associazioni di volontariato aderenti.

Quello fu il momento in cui capimmo che si cominciava a fare sul serio e che il contagio da COVID-19 non era una cosa che sarebbe rimasta lontana e circoscritta, ma nessuno di noi avrebbe mai immaginato di ritrovarsi ancora oggi a rincorrere DPCM, zone rosse e restrizioni varie.

Il presidio della Stazione Ferroviaria, prima di una serie di azioni che ci avrebbero poi coinvolti, fu pianificato ed organizzato nell'immediato e reso operativo già nella mezz'ora successiva; nel rispetto delle prescrizioni vigenti, l'opera di dissuasione e controllo proseguì poi fino alla metà di maggio.

Tante le esigenze soddisfatte, sia nel corso del lock down totale, che dopo, ed ancora oggi non accennano a diminuire, infatti il COC è ancora aperto e con esso sono ancora in piena attività i volontari della Protezione Civile di Giulianova, nell'interesse della popolazione ed a supporto delle struttura comunale.

Ad un anno di distanza, il consuntivo dei servizi che siamo riusciti a svolgere evidenzia numeri impensabili:

-       37 i volontari impegnati
-     366 le giornate consecutive
-   1633 i turni/uomo coperti
- 14687 le ore/uomo complessive di servizio

Vale la pena ricordare le principali attività che abbiamo posto in essere:
 Presidio stazione FS, monitoraggio provenienza flusso viaggiatori con controllo della temperatura corporea, grazie alla termocamera concessa in comodato d'uso dalla ditta Di Silvestro;
 Assistenza telefonica continuativa alle chiamate dirette al Centro Operativo Comunale (085.8021100), fornendo indicazioni, suggerimenti, informazioni di carattere generale e specifico, in relazione alle problematiche esposte da parte dei cittadini, anche per assistenza domiciliare;
 Ricognizione del territorio comunale e monitoraggio a scopo dissuasivo, anche per assembramenti e comportamenti inopportuni; sensibilizzazione all'uso delle mascherine (anche mediante fornitura diretta) ed in generale richiami al rispetto delle disposizioni in vigore;
 Consegne domiciliari, destinate alle famiglie bisognose del territorio, ripetute più volte, per:
  buoni spesa derivanti da contributi elargiti dal Comune;
 pacchi di derrate alimentari e generi di conforto provenienti da donazioni di aziende e privati;
  mascherine di comunità e chirurgiche;
materiale didattico destinato agli alunni (anche fuori sede) di scuole di ogni ordine e grado, compresi terminali elettronici (PC - Tablet), utili a garantire continuità ai piani di studio avviati, mediante la didattica a distanza;
 Distribuzione di diverse migliaia di mascherine di protezione direttamente ai gestori e singolarmente alle persone in coda nei pressi dei principali punti vendita, farmacie, uffici postali;
 Consegne di presidi medici, dispositivi di protezione e materiali diversi destinati al personale sanitario degli Ospedali di Giulianova e di Teramo;
 Affiancamento e supporto agli agenti di Polizia Municipale impegnati ai controlli sulle strade cittadine;
 Gestione ordinata degli accessi e del rispetto del distanziamento sociale imposto:
 presso gli uffici postali;
 presso i mercati rionali, durante le prime riaperture, contribuendo anche al mantenimento delle condizioni igienico-sanitarie, mediante distribuzione mascherine di protezione, di guanti monouso e disinfettante idroalcolico per le mani degli avventori.;
 presso le scuole;
 presso i seggi elettorali;
 presso il distretto sanitario;
ed in generale nel corso di eventi pubblici con partecipazione numerosa.
 Distribuzione di puzzle destinati ad alunni della scuola primaria, nei diversi plessi cittadini;
 Supporto e gestione logistica di tutte le attività di screening di massa svolte sul territorio, curando l'approvvigionamento di materiale e tamponi, allestimento postazioni, gestione dell'ordinato afflusso della popolazione, controllo temperatura, distribuzione mascherine, assistenza all'accettazione;
 Pianificazione di procedure e tempi di esecuzione, scelte logistiche, prenotazioni telefoniche, accoglienza ed accettazione, nel corso della prima campagna di vaccinazione di massa per gli over 80, in collaborazione ed a supporto di ASL e Comune.

Generosità, abnegazione, sacrificio e tenacia hanno permesso di realizzare quella che un'anno fa avremmo definito una "Mission Impossible".

La consapevolezza del nostro ruolo ci rende orgogliosi di essere a disposizione del nostro paese.

(to be continued...)



domenica 27 dicembre 2020

MALTEMPO - AVVISO EMANATO IL 27 DICEMBRE 2020 DAL DIPARTIMENTO DI PROTEZIONE CIVILE

 

fonte: Dipartimento della Protezione Civile 
(clicca per aprire il comunicato)

Maltempo: allerta arancione su Emilia-Romagna e Puglia

27 dicembre 2020

Previsti venti forti e neve fino a quota di pianura

 

La perturbazione di origine nord-atlantica che sta avanzando  progressivamente verso il nostro Paese, nel corso della prossima notte, porterà un graduale peggioramento delle condizioni meteo sulle regioni centro-settentrionali in estensione poi, nella mattinata di domani, anche a quelle meridionali. I fenomeni più significativi di questa fase di maltempo saranno le nevicate fino a quote di pianura sulle regioni del nord e un deciso rinforzo della ventilazione meridionale su gran parte della penisola.

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino nazionale di criticità e di allerta consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it).

L’avviso prevede dalla serata di oggi, domenica 27 dicembre, venti di burrasca o burrasca forte, dai quadranti occidentali, sulla Sardegna, attesi, dalle prime ore di domani venti di burrasca o burrasca forte dai quadranti meridionali su Liguria, Emilia-Romagna, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo, in estensione in mattinata a Campania, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia, con mareggiate lungo le coste esposte. Si prevedono, inoltre, sempre dalle prime ore di domani, nevicate fino a quote di pianura, su Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Veneto, Provincia Autonoma di Trento, Friuli Venezia Giulia, entroterra ligure ed Emilia-Romagna, con apporti al suolo in genere moderati.

Sulla base dei fenomeni in atto e previsti è stata valutata per la giornata di domani, lunedì 28 dicembre, allerta gialla arancione su parte dell’Emilia-Romagna e sul Gargano in Puglia, allerta gialla su parte di Friuli Venezia Giulia, Emilia-Romagna, Liguria e Toscana, sull’intero territorio di Marche, Umbria, Abruzzo e Molise, su parte del Lazio e della Puglia.

Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull’Italia è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all’evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (www.protezionecivile.gov.it), insieme alle norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo. Le informazioni sui livelli di allerta regionali, sulle criticità specifiche che potrebbero riguardare i singoli territori e sulle azioni di prevenzione adottate sono gestite dalle strutture territoriali di protezione civile, in contatto con le quali il Dipartimento seguirà l’evolversi della situazione.

giovedì 24 dicembre 2020

IN TEMPO DI COVID-19, GLI AUGURI DEI VOLONTARI



Un Natale anomalo come pochi altri...

Che trascorrerà comunque con la certezza di poter  contare, sempre,  su volontari addestrati e motivati.

Tre giorni di collaborazione attiva nell'esecuzione della Campagna di prevenzione e monitoraggio COVID-19, promossa dalla Regione Abruzzo e svolta in accordo con il Comune di Giulianova, con una partecipazione di circa 4.000 utenti.

Due giorni di distribuzione porta a porta di Buoni Spesa e circa 15.000 Mascherine Chirurgiche e di Comunità, a più di 250 famiglie.

Oltre a tutte le attività preparatorie, organizzative e di contorno.

Gesta compiute nelle settimane a ridosso delle feste, offerte in dono alla cittadinanza dal


GRUPPO VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE GIULIANOVA

giovedì 17 dicembre 2020

GIULIANOVA - TUTTE LE POSTAZIONI DELLA CAMPAGNA DI PREVENZIONE E MONITORAGGIO COVID-19

 

Da venerdì 18, fino a domenica 20 dicembre, TUTTI I CITTADINI potranno sottoporsi al test diagnostico rapido per accertare il proprio stato, in relazione alla pandemia COVID-19 in corso.

VUOI CONOSCERE LA POSIZIONE ESATTA DI TUTTE LE POSTAZIONI?


clicca QUI o sull'immagine



giovedì 19 novembre 2020

MALTEMPO - AVVISO DI CRITICITA' n. 3 DEL 19/11/2020 EMANATO DAL CENTRO FUNZIONALE REGIONE ABRUZZO

 


RIPRODUZIONE DELL'AVVISO EMANATO
(clicca per aprire il documento integrale presente sul sito)


Oggetto: Avviso di criticità n. 3 del 19 novembre 2020

In attuazione delle disposizioni di cui alla Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri del 27 febbraio 2004 recante "Indirizzi operativi per la gestione organizzativa e funzionale del sistema di allertamento nazionale e regionale per il rischio idrogeologico e idraulico ai fini di protezione civile" (Supplemento ordinario alla G.U. del 11.03.2004) e successive integrazioni,

DALLE 00:00 DEL 20 NOVEMBRE 2020 E SUCCESSIVE 24 H previsto:

CRITICITÀ MODERATA/ALLERTA ARANCIONE per RISCHIO IDRAULICO DIFFUSO su TUTTE LE ZONE DI ALLERTA

Si raccomanda, nelle zone interessate da criticità, di:

  • attuare servizi di monitoraggio su aree esposte a rischio di allagamenti e/o a fenomeni gravitativi, anche attraverso il presidio territoriale e a mantenere in atto le azioni previste dal Piano di Emergenza Comunale, con particolare riferimento all'informazione della popolazione potenzialmente a rischio;
  • mettere in atto le attività necessarie alla mitigazione del rischio (ad es. controllo dei sottopassi soggetti ad allagamento, verifica della pulizia delle caditoie)
  • prestare particolare attenzione a sottopassaggi pedonali e veicolari nonché ad altro manufatto tendente a rapido allagamento

La presente dichiarazione si intende implicitamente revocata, decorso il periodo di validità sopra riportato. Ci si riserva di inviare delle modifiche alla presente prescrizione in tempi anche contenuti in relazione all'evolversi degli eventi. Pertanto le autorità locali di protezione civile debbono costantemente tenersi aggiornate, sui bollettini/avvisi emessi dal Centro Funzionale d'Abruzzo, e monitorare costantemente il proprio territorio al fine di essere pronti ad affrontare le criticità.

N.B. Nello scenario del rischio idraulico è ricompreso anche quello del rischio idrogeologico. Si precisa che il Centro Funzionale d'Abruzzo è attivo solo per le valutazioni relative al rischio idrogeologico ed idraulico. Rimangono in capo al Dipartimento di Protezione Civile le valutazioni meteo e l'emissione dell'avviso di condizioni meteorologiche avverse. Le previsioni meteorologiche, in particolare le previsioni quantitative delle precipitazioni su aree ristrette, contengono un margine di incertezza non eliminabile. Derivano, infatti, da elaborazioni modellistiche esse stesse soggette ad errore che non si è in grado di individuare e segnalare. Ciò può avere evidenti ricadute sui livelli attesi di criticità idraulica e idrogeologica in una determinata area. Quanto sopra descritto si traduce in particolare, nella difficoltà di prevedere fenomeni temporaleschi violenti localizzati o di altra tipologia, come ad esempio grandinate e trombe d'aria.