giovedì 14 marzo 2019

NON TI COSTA NULLA....



Con un piccolo gesto partecipi allo sviluppo e la crescita
della Protezione Civile nella tua Città.
Donne ed Uomini sempre disponibili. 
Grazie, Grazie, Grazie




Non disperdere questa utile risorsa. 


VUOI SAPERE COME FUNZIONA?

Lo Stato incassa le Imposte e chiede al contribuente, che ha la facoltà di decidere, cosa fare di una parte di esse: il 5 per mille, appunto.

Se non esprimi nessuna volontà, le Imposte che hai pagato restano nelle casse dello Stato!

Se invece apponi la tua firma negli appositi spazi presenti sui modelli (CU, 730, Unico), disponi che per ogni 1000 euro di imposte pagate, 5 devono essere destinati a sostenere il volontariato e la ricerca. Questi fondi vengono ripartiti in proporzione tra tutti i soggetti che ne hanno diritto.

Se vuoi che la parte di Imposte da te pagate, sia attribuita ad un soggetto specifico, devi indicare anche il Codice Fiscale dell'Associazione a cui destinarla. 

Conclusi i controllo sommari, nel giro di 2/3 anni, lo Stato eroga le somme risultanti alle Associazioni, che devono dimostrarne l'utilizzo per le proprie finalità istituzionali.

ATTENZIONE
Puoi operare la scelta anche se non devi presentare la Dichiarazione dei Redditi, ma hai ricevuto la Certificazione Unica (CU, ex CUD, ex 101).
Insieme alla Certificazione Unica, i datori di lavoro o l'INPS consegnano una scheda, che serve proprio per decidere cosa fare del 5 x mille, basta riempirla, firmarla, inserirla in una busta e consegnarla ad uno sportello degli Uffici Postali.
Se non lo hai ricevuto, richiedilo all'azienda o all'INPS, presso uno sportello oppure on-line.


giovedì 28 febbraio 2019

maxi-esercitazione in stazione

Il 27/02/2019 a Giulianova si è svolta una giornata di studio sul “Il soccorso su aree ferroviarie – scenari emergenziali coinvolgenti i treni”.Prima un momento di studio. Poi una serie e propria esercitazione sul campo. 


L’evento è stato coordinato dalla Prefettura di Teramo.
Nella mattinata si è tenuto un convegno a Palazzo Kursaal, con gli interventi qualificati dei rappresentanti di vari Enti, in cui sono state illustrate le varie tematiche inerenti il coordinamento e la direzione tecnica dei soccorso a seguito di incidenti ferroviari.

Il Comandante dei vigili del fuoco Romeo Panzone, nel suo intervento, ha sottolineato l’importanza di un intervento coordinato di tutti gli operatori del soccorso per un’ottimale gestione di scenari emergenziali di elevata complessità, come quelli ipotizzabili in ambito ferroviario. Nel primo pomeriggio invece, all’interno della stazione ferroviaria di Giulianova, lato mare, si è svolta un’esercitazione pratica con il coinvolgimento delle varie componenti di protezione civile.
La simulazione di intervento ha previsto lo svio (deragliamento) di una carrozza del treno Frecciabianca in prossimità della stazione di Giulianova, che ha originato un principio di incendio da un quadro elettrico e il ferimento di circa venti passeggeri a bordo.
Per l’ottimale gestione della simulazione di emergenza, sul luogo dell’esercitazione sono state allestiti un Posto di Comando Avanzato (PCA) e il Posto Medico Avanzato (PMA). L’esercitazione si è conclusa nel momento in cui tutte le persone sono state soccorse o assistite, si è messo in sicurezza il convoglio ferroviario e si è tenuto un debriefing tra tutte le forze in campo. All’esercitazione hanno preso parte la Prefettura di Teramo, il Comando Vigili del Fuoco di Teramo, il Gruppo FS con relativo personale e squadre, la Protezione Civile della Regione Abruzzo, il Servizio di Emergenza Sanitaria “118” di Teramo, la Croce Rossa Italiana di Teramo, la Polizia di Stato, i Carabinieri, la Guardia di Finanza, la Polizia locale, oltre ai Comuni di Giulianova, Martinsicuro, Alba Adriatica, Tortoreto, Roseto degli Abruzzi, Pineto e Silvi Marina, con le proprie strutture operative e i gruppi di volontariato.

Un sentito ringraziamento a tutti i partecipati, parte attiva del sistema di PROTEZIONE CIVILE..... 







venerdì 22 febbraio 2019

Bollettino di Vigilanza Meteorologica Nazionale del 23 febbraio 2019

Bollettino di Vigilanza Meteorologica Nazionale del 23 febbraio 2019


  • Fase Previsionale 23 febbraio 2019
descrizione immagine
Precipitazioni:
- da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Puglia, Basilicata, Campania orientale e meridionale, Calabria e Sicilia, con quantitativi cumulati localmente moderati;
- da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o breve temporale, su Abruzzo e Molise, con quantitativi cumulati deboli.
Nevicate: da sparse a diffuse su tutte le regioni meridionali a quote superiori a 150-300 metri su Puglia centro-settentrionale, Basilicata, Campania ed a quote superiori a 400-700 metri sul resto del Sud, con apporti al suolo moderati o puntualmente abbondanti; da isolate a sparse su Abruzzo e Molise a quote superiori a 100-200 metri, con apporti al suolo da deboli a puntualmente moderati.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: in sensibile o marcata diminuzione su tutta la Penisola.
Venti: da forti a burrasca dai quadranti settentrionali su tutte le regioni centro-meridionali, con rinforzi fino a burrasca forte, specie sulle zone costiere e sui rilievi; localmente forti da nord-est sulle regioni settentrionali, con ulteriori rinforzi di bora sul triestino.
Mari: tutti da molto mossi ad agitati, fino a molto agitati l’Adriatico centro-meridionale, lo Ionio, il Tirreno meridionale e lo Stretto di Sicilia.

martedì 12 febbraio 2019

FORMAZIONE DELLE NUOVE GENERAZIONI






    FORMAZIONE DELLE NUOVE GENERAZIONI 
“piccoli giuliesi crescono”

Tra la fine del 2018 e l’inizio del 2019 si sono svolti diciotto incontri tenuti dai Volontari  della Protezione Civile di Giulianova con oltre 400 ragazzi del I° Istituto comprensivo di Giulianova.
Dopo una disamina della storia della Protezione Civile, gli incontri si sono focalizzati su tematiche molto sentite, soprattutto in un fragile territorio come il nostro, ossia scosse sismiche e alluvioni.
La risposta è stata inaspettata; l’iniziativa, infatti, è stata positivamente accolta dagli studenti che hanno partecipato attivamente agli incontri interagendo con i formatori che hanno provato, non solo a sensibilizzare gli intervenuti sui temi, ma anche a soddisfare le loro curiosità.
Considerano il feedback positivo ricevuto, anche nelle settimane successive, è auspicabile che queste iniziative vengano ripetute nel tempo perché, se da un lato le informazioni assimilate dagli studenti possono essere determinati in una situazione di pericolo, dall’altro la Protezione Civile è vicina ai cittadini sempre, non solo in emergenza.
Il prossimo sabato (16 Febbraio 2019) sono stati calendarizzati gli ultimi due  incontri negli orari 08.30/10.00 - 11.00/13.00  nei quali saranno affrontati gli stessi argomenti.
La Protezione Civile ringrazia sentitamente la sensibilità dei genitori che, in un giorno di riposo, hanno accompagnato i ragazzi a scuola ed inoltre esprimere una sentita riconoscenza al corpo docente e ai dirigenti che hanno sposato l’iniziativa ed hanno contributo alla sua messa in opera.


                                                                                    Il Direttivo G.V.P.C.G.

mercoledì 23 gennaio 2019

AVVISO COMUNICAZIONE CONDIZIONI METEO AVVERSE

Il Centro Funzionale d'Abruzzo comunica che è stato emesso dal Dipartimento della Protezione Civile Nazionale l'Avviso di condizioni meteorologiche avverse N.° 19012 PROT. PRE/0003731 del 23/01/2019 recante: “DAL MATTINO DI DOMANI, GIOVEDÌ 24 GENNAIO 2019, E PER LE SUCCESSIVE 24-36 ORE, SI PREVEDONO […OMISSIS…] NEVICATE SPARSE A QUOTE SUPERIORI A 500-800 METRI SU ABRUZZO E MOLISE, IN ESTENSIONE DAL POMERIGGIO A BASILICATA E CALABRIA CENTROSETTENTRIONALE, CON APPORTI AL SUOLO GENERALMENTE MODERATI, PUNTUALMENTE ABBONDANTI SUI RILIEVI APPENNINICI.”

Al fine di garantire la salvaguardia della popolazione e la riduzione di possibili disagi, si raccomanda alle Amministrazioni comunali, tra l’altro, di:
verificare la disponibilità del proprio personale;
contattare preventivamente le eventuali ditte convenzionate per lo sgombero neve;
verificare la disponibilità e l'efficienza di materiali e mezzi a disposizione delle stesse;
mettere in atto ogni altra misura necessaria e prevista nei piani di emergenza/piani neve;
- mantenersi costantemente aggiornati consultando il sito http://allarmeteo.regione.abruzzo.it;
dare ampia diffusione alla cittadinanza delle norme di autoprotezione riportate sul sito http://allarmeteo.regione.abruzzo.it.