Serpentone

CORONAVIRUS - in caso di dubbi sul tuo stato di salute, non recarti al Pronto Soccorso, consulta prima il tuo Medico Curante o la Guardia Medica 0861 440 620, in alternativa chiama uno di questi numeri: _____ Asl di Teramo 800 090 147 _____ Asl Regione Abruzzo 800 595 459 _____ Emergenza 112 _____ Ministero della Salute 1500

giovedì 14 luglio 2016

MALTEMPO - AVVISO EMANATO IL 14 LUGLIO 2016 DAL DIPARTIMENTO DI PROTEZIONE CIVILE

Maltempo: temporali e venti forti.

Fenomeni intensi su versante medio adriatico

14 luglio 2016
Il transito di una perturbazione sulle regioni peninsulari, determinerà, nel corso della prossima notte, un significativo peggioramento delle condizioni meteorologiche con intensi fenomeni d’instabilità, in particolare sulle regioni del medio Adriatico, e un generale rinforzo della ventilazione settentrionale. 
Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le Regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un nuovo avviso di condizioni meteorologiche avverse. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino di criticità consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it).
L’avviso prevede dal pomeriggio di oggi, giovedì 14 luglio, venti forti dai quadranti settentrionali sulla Lombardia. Dalle prime ore di domani, venerdì 15 luglio, si prevedono precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, su Emilia-Romagna, Marche, Toscana, Umbria, Lazio ed Abruzzo, in estensione a Molise, Campania, Puglia e Basilicata. Le precipitazioni risulteranno più intense e persistenti sulle regioni adriatiche centrali. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento.
Previsti, inoltre, venti da forti a burrasca dai quadranti settentrionali, su Emilia-Romagna, Marche e Toscana in estensione a Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Sicilia, Calabria, Basilicata e Puglia, con possibili mareggiate lungo le coste esposte.
Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per domani allerta arancione sui versanti orientali dell'Umbria, su Marche, Abruzzo, su gran parte del Molise e sulla Puglia centro-settentrionale.
Allerta gialla, invece, su alcuni settori appenninici della Toscana, gran parte dell’Emilia, sui restanti settori di Umbria, Molise e Puglia, oltre che su Lazio, Campania, Basilicata, Calabria e sulle zone settentrionali della Sicilia.
Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull’Italia è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all’evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (www.protezionecivile.gov.it), insieme alle norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo. Le informazioni sui livelli di allerta regionali, sulle criticità specifiche che potrebbero riguardare i singoli territori e sulle azioni di prevenzione adottate sono gestite dalle strutture territoriali di protezione civile, in contatto con le quali il Dipartimento seguirà l’evolversi della situazione.
__________________________