Serpentone

CORONAVIRUS - in caso di dubbi sul tuo stato di salute, non recarti al Pronto Soccorso, consulta prima il tuo Medico Curante o la Guardia Medica 0861 440 620, in alternativa chiama uno di questi numeri: _____ Asl di Teramo 800 090 147 _____ Asl Regione Abruzzo 800 595 459 _____ Emergenza 112 _____ Ministero della Salute 1500

lunedì 21 luglio 2014

Aggiornamento pagina Bollettini NAZIONALI


Abbiamo aggiornato la pagina relativa ai Bollettini Meteo Nazionali, modificando i link per accedere alle informazioni pubblicate dal Dipartimento di Protezione Civile Nazionale, attraverso il sito istituzionale.
Ora, tramite la nostra Home Page, selezionando Bollettini di Vigilanza e Criticità NAZIONALI,


si avranno a disposizione DUE differenti Bollettini, che rappresentano le valutazioni elaborate dagli esperti del Centro Funzionale Centrale, in collaborazione con il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare e i Centri Funzionali Decentrati dell’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale del Piemonte e dell’Emilia Romagna, che hanno una riconosciuta competenza anche su scala nazionale.
Nel caso gli eventi meteorologici previsti siano particolarmente intensi, il Centro Funzionale Centrale (o quelli Decentrati di competenza) emette avvisi meteo regionali. Quando questi eventi interessano due o più regioni, il Centro Funzionale Centrale, preso atto delle valutazioni dei Centri Funzionali Decentrati, emette avvisi meteo nazionali (avvisi di avverse condizioni meteorologiche) per il Servizio Nazionale della Protezione Civile.


Il PRIMO link rimanda al Bollettino di vigilanza meteorologica nazionale, che segnala i fenomeni meteorologici rilevanti ai fini di protezione civile, previsti fino alle ore 24.00 del giorno di emissione e nelle 24 ore del giorno seguente, più la tendenza attesa per il giorno ancora successivo. Il documento viene pubblicato ogni giorno alle 15.00.

Mentre il SECONDO è collegato con il Bollettino di criticità idrogeologica e idraulica nazionale, che segnala la valutazione dei livelli di criticità idrogeologica e idraulica mediamente attesi fino alle ore 24.00 del giorno di emissione e nelle 24 ore del giorno seguente sulle zone di allerta in cui è suddiviso il territorio italiano. Il documento viene pubblicato ogni giorno, di norma, alle 16.00.

Come sempre, il nostro scopo è unicamente quello di dare la massima divulgazione possibile alle informazioni potenzialmente importanti per la popolazione; in questo caso speriamo di rendere più fruibile e familiare la consultazione del sito istituzionale esistente, semplificando il raggiungimento delle pagine specifiche.

Buona consultazione a tutti.